0

Palla a Barba… pre Roma – Chievo (4ª giornata)

Posted by Barbapress on settembre 13, 2018 in Calcio |

Domenica c’è Roma – Chievo, domenica inizia il campionato della Roma. La squadra durante l’estate è stata smembrata nella sua parte relativa al carattere e al carisma: non avendo vinto nulla con quelle caratteristiche questo non vuol dire che la squadra si sia necessariamente indebolita.

Pastore Monchi Roma

Javier Pastore, il giorno della presentazione alla stampa

Oltre a Olsen, il più “criticato” è stato sicuramente Javier Pastore: dove giocherà, non è un centrocampista, ma come si potrà prendere la Roma in quello stato fisico? Basterebbe forse aspettare un attimo e permettere al giocatore di rimettersi in forma per questa Serie A. Non è certo paragonabile al “non-gioco” della Ligue 1!

Cristante Pellegrini Roma

Cristante e Pellegrini, già “bruciati” nell’Ambiente romano?

Queste sono alcune delle cose sentite in queste 2 settimane della pausa per le Nazionali… ah, pausa per le Nazionali: in 2 settimane Lorenzo Pellegrini e Bryan Cristante sono giá stati “bruciati”… intanto FORZA ROMA!

Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Strootman e Nainggolan, involontari “perdenti di successo”

Posted by Barbapress on agosto 26, 2018 in Calcio |
Roma Strootman capitano

Strootman con la fascia di capitano nell’ultima stagione

Con Strootman pronto per andare all’Olympique MarsigliaNainggolan all’Inter un paio di mesi fa, si sta avverando quello che speravo da un po’ di tempo. Il mio pensiero fisso era quello di disfarsi di questi “perdenti di successo” (perché, ahinoi, con loro non abbiamo vinto nulla) che oltre all’enorme rabbia agonistica – e conseguente frustrazione per i mancati risultati – non potevano piú offrire a questa maglia.

Non c’è bisogno di scrivere altro se non la “simpatica” condivisione di uno dei miliardi di commenti che sta offrendo il nostro pessimo Ambiente romano.

P.S. Ricordate “Scusa Nainggolan, ma ora dobbiamo provare a vincere!“? LEGGI QUI

Strootman Garcia Roma

Strootman e Garcia nella loro prima annata insieme

“La bandiera è la maglia della Roma, è il simbolo, è l’unica cosa da onorare perché rappresenta la città. Un giocatore non dev’essere divinizzato, di chiunque si tratti, quella che tiene il sudore è la maglia”

(Dino Viola, RDS 🎙 1984) 🔸🔴🐺

Share

Tag:, , , , , ,

1

Javier Pastore, l’acquisto più sottovalutato (a Roma!) della Serie A

Posted by Barbapress on agosto 12, 2018 in Calcio |
javier pastore roma transfer

Javier Pastore, nuovo n. 27 della Roma

Capitolo Javier Pastore: a Roma c’é molta gente che non riesce a dormire perché non sa se possa giocare da mezz’ala e perché pensa a come stravolgere il modulo tattico di Di Francesco. In un’annata come questa non sembra proprio il miglior modo di partire.

Ah, poi c’é anche qualcuno che crede che sia uno “SCARTO” del PSG – Paris Saint-Germain: pensate che per questo “SCARTO” stasera nel pre-partita é stata organizzata una vera e propria cerimonia d’addio.

javier pastore paris saint germain

La cerimonia di addio di Pastore al PSG

Meditate gente, meditate!

P.S. Volete sapere cosa ne penso io? É l’acquisto piú sottovalutato di questa campagna acquisti (della Roma e non)      

Javier Parigi Pastore PSG Roma

“Merci Paris”: così si congeda Pastore dal PSG e da Parigi

Share

Tag:, , , , , ,

0

Riparte la Premier League 2018/2019: quanti acquisti il Fulham!

Posted by Barbapress on agosto 10, 2018 in Attualità |

Il Craven Cottage, casa del Fulham F.C.

É il giorno della partenza della nuova Premier League 2018/2019Sono girate tante, ma davvero tante sterline. Guardate con quanti acquisti si é chiuso il calciomercato estivo del neopromosso Fulham FC​: immaginate se da noi Empoli o Parma spendessero così… ? ?

fulham premier league

Fulham Football Club

  • Seri – 27 mln
  • Le Marchand – 3 mln
  • Fabri – 5,4 mln
  • Schürlle – prestito
  • Mitrović – 22 mln
  • Mawson 20 mln
  • Chambers – prestito
  • Rico – prestito
  • Bryan – 6 mln
  • Vietto – prestito
  • Fosu- Mensah – prestito
  • Anguissa – 30 mln
mitrovic fulham premier league

Il ritorno di Mitrovic al Fulham

Share

Tag:, , , ,

2

Scusa Nainggolan, ma ora dobbiamo provare a vincere!

Posted by Barbapress on giugno 21, 2018 in Calcio |
nainggolan roma calciomercato

Nainggolan con la maglia giallorossa

Radja Nainggolan passa all’Inter dopo 4 anni e mezzo nella Roma

E’ arrivato purtroppo il momento di dividersi. Se dopo 4 anni e mezzo la Roma non è riuscita a vincere nulla non sarà certo colpa di Nainggolan. Anzi solo 17 assenze in così tanti anni di militanza giallorossa, tante rincorse, tanti assist, tanti gol per essere un centrocampista di “quantità”, sempre con la maglia sudata, mai un 4 in pagella (anche se l’errore di Roma – Liverpool ancora lo sogno di notte!).

Attaccamento alla maglia, fascia di capitano al braccio, “coinvolgimento anti Juventus e anti Lazio”, lo hanno reso un idolo dei tifosi della Roma. Ma come in tutte le cose che hanno un inizio e una fine è arrivata la fine di questo matrimonio sportivo. Non si deve crede al famoso video di Capodanno per “giustificare” la sua cessione dolorosa (per alcuni) all’Inter di Spalletti.

“Per alcuni” perchè la cessione di Nainggolan forse non viene ritenuta dolorosa da dentro Trigoria. E i motivi possono ricercarsi sia ovviamente in questioni economiche (giocatore di 30 anni, contratto appena rinnovato e quindi lungo, ultima possibilità di rivendita a certe cifre anche se i 24 cash dell’Inter sembrano pochi) sia in questione fisico/tattico – tecniche.

TATTICAMENTE. E qui, secondo me, bisogna scavare e chiedersi perchè la Roma ha improvvisamente deciso di privarsi di Nainggolan? Forse perchè il centrocampista belga ormai non è più gestibile tatticamente: è questo il motivo per cui Spalletti lo ha schierato come trequartista senza precisi compiti tattici (un Perrotta fantasista), solo pressing, pressing, pressing.

Forse è per questo che con Di Francesco il Ninja non ha brillato particolarmente in questa ultima annata. Direte che ha fatto tanti assist, ma voi ve lo ricordate il vero Nainggolan, quello dello strapotere fisico in mezzo al campo?

Vi ricordate quell’Inter – Roma del 27 febbraio 2017?

FISICAMENTE. Abbiamo ancora oggi nei nostri occhi le battaglie sul campo, le sue corse, ma anche le sue proteste contro gli arbitri perchè quando ti rendi conto che il tuo corpo non ti supporta più, cala la pazienza, la voglia di ricominciare azione dopo azione, ed è più facile scagliarsi contro un arbitro o un proprio compagno di squadra.

Ed è proprio, infine, nelle prestazioni fisiche di Nainggolan la motivazione per me il vero motivo dell’allontanamento del centrocampista belga dalla Capitale: i test fisici non sono più quelli di una volta, i dati sono in via di peggioramento, e il Ninja senza il suo fisico non può andare tanto lontano. Il suo attaccamento alla maglia ha coperto questi problemini per tanto tempo.

nainggolan roma inter

Inter – Roma 1-3: Nainggolan gioca una partita da top player!

FUTURO. Per i più preoccupati bisogna essere ottimisti, “si può giocare a calcio anche senza Nainggolan” (cit.), si può recuperare un pallone anche senza di lui in campo. Come? Con il pressing alto che abbiamo imparato a conoscere in questa stagione, una delle peculiarità di Mister Di Francesco di cui dobbiamo fidarci. E poi se ci pensate bene: chi recuperava Iniesta, Busquets e Rakitic nel Barcellona? Come fa Modric a recuperare così tanti palloni nel Real Madrid? Il calcio moderno ed europeo, e del nostro mister, non prevede più il mediamo recupera-palloni alla Gattuso o alla Muntari… e ora aspettiamo l’ufficialità dell’arrivo di Javier Pastore.

Scusaci Radja, ma ora noi dobbiamo provare a vincere!

Share

Tag:, , , , , , , ,

0

E’ iniziato Twittov… e anche il primo Mondiale senza l’Italia

Posted by Barbapress on giugno 14, 2018 in Calcio |
twittov Mondiali Russia calcio

Il logo di Twittov per i Mondiali in Russia nel 2018

Oggi parte il mio primo Mondiale senza l’Italia … però ho la fortuna di far parte di 50 pazzi che credono di sapere tutto di calcio e pronostici. Grazie al Direttore che mi ha permesso di esserci: W Twittov!!!

Tutti gli aggiornamenti della classifica: https://sportnews.snai.it/twittov

Dopo la prima giornata con la partita inaugurale tra Russia e Arabia Saudita non posso certo dire di aver beccato il pronostico!

Però ho voluto indicare Aleksandr Golovin come marcatore perchè ero sicuro che, al di là del gol che ha fatto (al 94′),  da domani sarà considerato un vero crack del calcio europeo. Perchè? Solo perchè da qualche giorno è entrato in orbita Juventus in questa sessione di calciomercato. Chissà i titoli dei giornali domani!

Golovin Russia Mondiali Calcio

Golovin nel suo esordio contro l’Arabia Saudita

Share

Tag:, , , , ,

0

Calciomercato, l’agenda di Monchi: i prossimi obiettivi della Roma

Posted by Barbapress on maggio 31, 2018 in Calcio |

Il primo calciomercato di Monchi nella Roma

Dopo la fine del campionato, l’agenda di Monchi è sempre più densa di impegni e appuntamenti di mercato. Dopo Coric e Marcano, in corso le visite mediche a Villa Stuart per lo spagnolo,  l’interesse concreto per Justin Kluivert, una sorta di accordo già raggiunto con l’Atalanta per Bryan Cristante (come anticipato da Eleonora Trotta di calciomercato.it), ecco i prossimi obiettivi del ds giallorosso:

Jean Michael Seri (Nizza, classe ’91, 43 presenze – 2 gol – 10 assist nell’ultima stagione): vecchio obiettivo di Monchi, suo pallino già nella stagione passata.

Seri nella sua ultima stagione al Nizza

Hèctor Herrera (Porto, classe ’90, 42 – 5 – 7): giocatore integro e di esperienza, può ricoprire tutte le posizioni del centrocampo, bravo anche negli inserimenti.

Hector Herrera, più volte accostato a squadre italiane

Hakim Ziyech (Ajax, classe ’93, 39 – 9 – 18): sempre stato un interesse per i 3 attaccanti già in era Sabatini, quest’anno invece seguito per un ruolo di mezz’ala di qualità (o trequartista in altri moduli “difranceschiani”).

Una delle tante acconciature di Hachim Ziyech in maglia Ajax

Mousa Dembélé (Tottenham, classe ’87, 39 – 0 – 0): altro giocatore di esperienza, più di manovra e di importanza tattica. Un’opportunità nel caso di partenza (difficile) di Gonalons.

Mousa Dembélé con il Tottenham Hotspurs

Pavel Kaderàbek (Hoffenheim, classe ’92, 34 – 3 – 4): potrebbe essere lui la riserva di Karsdorp, al momento non piace però la formula offerta della Roma: prestito e diritto di riscatto).

Pavel Kaderàbek, il terzino destro dell’Hoffenheim

Cristian Pavòn (Boca Juniors, classe ’96, 31 – 7 -17): giocatore con gol e assist nelle proprie caratteristiche. Potrebbe essere l’alternativa, in questo senso, ad uno tra Perotti e El Shaarawy.

Cristian Pavòn nel campionato argentino col Boca Juniors

 

Share

Tag:, , , , , , , , , , , ,

0

Le “Squadre B” ora sono realtà! Si parte dal prossimo anno

Posted by Barbapress on maggio 12, 2018 in Calcio |

Cristante e Verdi ai tempi del Milan Primavera

La notizia era nell’aria da diversi giorni, ma è arrivata l’ufficialità: le “Squadre B” sono finalmente una realtà. Il Commissario straordinario Roberto Fabbricini, con una nota apparsa sul sito della FIGC, ha reso noto il regolamento per la prossima stagione. Ecco i punti salienti:

  • le “Squadre B” saranno introdotte in Serie C dalla stagione 2018-19 per completare il lotto delle partecipanti. Potranno essere promosse in Serie B a patto che la prima squadra non disputi il campionato cadetto. Non potranno disputare un torneo di livello superiore rispetto alla prima squadra;
  • in caso di retrocessione in Serie D, le “Squadre B” si potranno iscrivere nuovamente alla Serie C in caso di residue disponibilità e solo dopo che siano state soddisfatte le richieste di nuove seconde squadre;
  • le “Squadre B” dovranno giocare in Stadi che soddisfino le norme della Serie C, situati nella stessa regione del club principale;

Immobile e Spinazzola in maglia Juventus Primavera

  • le “Squadre B” dovranno essere composte da massimo 23 giocatori. Di questi, 19 dovranno essere nati dopo l’1.1.1996; quattro – portiere compreso – prima di questa data, a patto che non siano presenti nella lista dei 25 della prima squadra e che non abbiano disputato più di 50 gare in Serie A;
  • sono sempre previsti passaggi tra la la prima squadra e la seconda squadra, a patto che non vengano superate le cinque presenze in prima squadra: in questo caso, il calciatore non potrà essere utilizzato nel campionato della seconda squadra. La squalifica lo rende inutilizzabile per entrambe.

di Michele Pavese per TUTTOmercatoWEB

Politano e Ciciretti ai tempi della Primavera della Roma

Share

Tag:, , , , , , , , , , ,

1

Dopo Roma-Liverpool, ripartire da Di Francesco!

Posted by Barbapress on maggio 3, 2018 in Calcio |
Roma Liverpool Di Francesco

Di Francesco, una grande cavalcata nella sua prima Champions League

L’unico che sa da dove ripartire è proprio LUI, il nostro mister. Al primo anno nella Roma, Eusebio Di Francesco riesce a giocarsi tutte e 6 le partite da giocare in casa in UEFA Champions League, una campagna europea fantastica!

È l’unico che non gradisce che non si torni a centrocampo di corsa dopo aver segnato, è l’unico che rosica perché perdiamo tempo a protestare contro gli arbitri. Questo ha la stoffa del vero allenatore.

Grazie mister, Grazie Roma

Share

Tag:, , , ,

Copyright © 2009-2018 BARBAPRESS All rights reserved.
This site is using the Desk Mess Mirrored theme, v2.5, from BuyNowShop.com.