0

Palla a Barba… perdendo si vince, se c’è Mourinho!

Posted by Barbapress on Settembre 21, 2021 in Attualità |

Verona-Roma 3-2, perdendo si vince. Questo è almeno quello che speriamo tutti. Dovevamo essere pronti alla prima sconfitta, alle prime difficoltà. A forza di dirlo è già arrivata la prima battaglia persa della Roma di Mourinho.

Ci auguriamo che ora sia l’allenatore portoghese a farcela digerire meglio oppure, meglio ancora, ad insegnarci come si può vincere dopo una sconfitta, senza cascare nella solita ed ennesima fase dove ci vogliono 3-4 partite prima di tornare alla vittoria.

Sconfitta a Verona, Pellegrini cerca di "svegliare" i suoi
Sconfitta a Verona, Pellegrini cerca di “svegliare” i suoi

É vero che il Verona aveva appena cambiato l’allenatore però gli scaligeri ci superano con le uniche arme che potevano usare contro di noi: fisicità, intensità, grinta, voglia di prevalere sull’avversario.

Quasi imbarazzanti i duelli persi da Abraham, Zaniolo e Shomurodov… Gunter, il difensore centrale tedesco dell’Hellas, se giocasse sempre così meriterebbe un posto fisso nella Germania di Flick.

Quasi imbarazzante la chiusura di partita con 5 punte alla Carlos Bianchi… ma Mourinho non é Carlos Bianchi

Perdendo si vince? Lo scopriremo subito: giovedí contro l’Udinese e poi domenica contro QUELLI LÁ nel primo derby della stagione: FORZA ROMA!

Un grande gol di capitan Pellegrini che non servirà a molto: 3-2 per l'Hellas
Un grande gol di capitan Pellegrini che non servirà a molto
Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Palla a Barba… ‘O tir ‘a gir di El Shaarawy e si vola!

Posted by Barbapress on Settembre 14, 2021 in Calcio |
Palla a Barba, episodio #82

Siamo ripartiti anche noi, e siamo ripartiti dopo questa Roma-Sassuolo che difficilmente dimenticheremo grazie ad El Shaarawy.

Non conta che abbiamo vinto le prime 5 gare ufficiali (su 5 giocate); non conta che stiamo lassù in alto alla classifica a metà settembre. Non conta neanche che Mourinho è “bollito perchè è stato esonerato nelle sue ultime 3 squadre” (cit.); non conta che lo stesso Mourinho “vince solo se gli dai i campioni” (altra cit.).

El Shaarawy segna al 91': tutti sotto la Sud!
El Shaarawy segna al 91′: tutti sotto la Sud!

Non conta nemmeno che la vena di Mancini sia più grossa di quella di De Rossi; non conta che Pellegrini si sia perfettamente calato nel ruolo di capitano in questa Roma di Mourinho. Non conta, infine, che senza Rui Patricio e quel benedetto palo sicuramente non avremmo vinto la partita.

Conta solo quello che è successo questa domenica: al 91’ ‘o tir ‘a gir in salsa romana di El Shaarawy e finalmente ci possiamo abbracciare tutti, di nuovo, sotto la Curva Sud! I tempi del buon Paulo Fonseca ormai sembrano lontanissimi.

Giovedì inizia la nostra campagna europea in Conference League e poi domenica a Verona dal caro Eusebio Di Francesco (se non lo esonerano prima!). Forza Roma!

La corsa di Mourinho sotto la Sud dopo il gol al 91°
La corsa di Mourinho sotto la Sud dopo il gol al 91°
Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Turchia – Italia, il giorno dopo. Terim: Italia fortissima, Turchia irriconoscibile

Posted by Barbapress on Giugno 12, 2021 in Calcio |

L’Italia è fortissima, la Turchia di questa sera è stata irriconoscibile. Si potrebbe riassumere così il pensiero di Fatih Terim nell’immediato post partita di Turchia-Italia, gara d’esordio di questi Europei 2020 (anche se siamo nel 2021). L’attuale allenatore del Galatasaray ed ex, più volte, commissario tecnico della Nazionale turca è intervenuto alla fine della partita nella trasmissione “Quelli di Sunday Green” sul canale Old House della piattaforma Twitch.

L’Italia ha giocato meglio, ha meritato la vittoria. Ha cominciato bene: hanno giocato bene il primo tempo anche se non sono riusciti a fare gol; hanno sempre mantenuto il controllo della partita e nel secondo tempo sono riusciti a sbloccare la gara. L’Italia è sempre stata una buona squadra, la scorsa settimana ho detto che può tranquillamente andare in Finale in questi Europei.

È una squadra forte con i due centrali difensivi (Bonucci e Chiellini) che hanno molta esperienza, i tre centrocampisti che sanno sia combattere e sia “completare” tanti passaggi: sanno fare tutto insomma! E mentre l’Italia ha meritato la vittoria, la Turchia invece è rimasta molto indietro con il suo baricentro. Recuperata palla la perdevamo subito, o a causa del pressing italiano o perchè facevamo dei lanci lunghi; non siamo mai riusciti a reagire, il controllo della partita è stato sempre della squadra azzurra.

GUARDA L’INTERA PUNTATA “QUELLI DI SUNDAY GREEN” CLICCANDO QUI

È stata una delusione la partita della Turchia al di là del risultato finale di 3-0? Normalmente la Turchia non è questa, oggi abbiamo giocato malissimo e non siamo mai stati in partita. Purtroppo l’Italia è riuscita sempre a gestire il possesso palla e ad avere quindi il pieno controllo della partita, è riuscita a vincere ogni duello uno contro uno in mezzo al campo.

La Turchia normalmente non è così, speriamo nella seconda e terza partita di fare meglio perchè ho molta fiducia in questa Nazionale turca. Complimenti ancora all’Italia per la grande prestazione, una prestazione “seria” per tutta la durata della gara.

Terim e l’Italia. Noi non ci siamo scordati di lei ma anche lei non si è scordato dell’Italia come abbiamo letto in alcune interviste (Gazzetta e Repubblica, ndr) rilasciate da lei in questa settimana prima di Turchia-Italia.Italia è molto importante per me, ho sempre detto che dopo la Turchia la mia seconda casa sarà sempre l’Italia e speriamo insieme di andare in finale in questi Euopei. L’ Italia ce la può fare: è una squadra fortissima. Un saluto a tutti gli italiani, e in bocca al lupo!

Leonardo Spinazzola, MVP della partita d'esordio dell'Italia
Leonardo Spinazzola, MVP della partita d’esordio dell’Italia
Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Palla a Barba… grazie mister: anche Fonseca non ha resistito!

Posted by Barbapress on Maggio 25, 2021 in Calcio |

Salutiamo il mister, salutiamo Paulo Fonseca. Anche l’allenatore portoghese, dopo i canonici 16-24 mesi, se ne va lasciando la Roma: la stessa fine di molti suoi ex predecessori. Se ne va un vero signore (oltre che allenatore) che ha provato ad inculcarci nella testa alcune parole che (speriamo) prima o poi ritroveremo: coraggio, ambizione, equilibrio.

Mister Paulo Fonseca e Edin Dzeko a confronto
Paulo Fonseca e Edin Dzeko a confronto

Ha parlato e pensato sempre in nome della Roma. Ma alla fine i numeri della stagione sono questi e rimangono impietosi: 7º posto in classifica, 12 sconfitte stagionali e ben 16 punti di distacco dal 4º posto, il nostro/suo obiettivo di inizio anno: una delle peggiori annate della Roma degli ultimi 10 anni.

L'esultanza di mister Fonseca nel suo primo anno alla Roma
L’esultanza di Fonseca nel suo primo anno alla Roma

Ora tocca a mister Josè Mourinho a cui auguriamo di “cacciarne il più possibile”. Troppa gente quest’anno ha vestito la maglia della Roma senza meritarlo, in troppi hanno giocato senza il minimo amore di questi colori. Forza Josè, Forza Roma!

Josè Mourinho, nuovo mister della Roma 2021/2022
“Questo me lo cacci!”
Josè Mourinho, nuovo allenatore della Roma 2021/2022
Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Palla a Barba… l’ultimo sorriso di Fonseca al Derby!

Posted by Barbapress on Maggio 18, 2021 in Calcio |

Il sorriso di Paulo Fonseca era indescrivibile. La Roma vince il Derby della Capitale. L’allenatore portoghese era felicissimo perchè questa volta, per l’ultima volta, la squadra dell’allenatore portoghese riesce a mettere in campo tutto quello che non si era riuscito a fare nelle precedenti partite contro le migliori 6 del campionato.

Mkhitaryan dopo l'assist di Dzeko: è 1-0!
Mkhitaryan dopo l’assist di Dzeko: è 1-0!

Non mancavano i problemi di sempre: altro che ambizione e carattere. Mettendo a nudo tutte le debolezze nella rosa, la Roma è riuscita a far fronte anche questa volta alle tante assenze. Anzi, questa volta forse siamo stati per una volta avvantaggiati dal solito infortunio a gara in corsa (Ibanez, ndr).

C’è stata la voglia di vincere, di correre, di prevalere e sovrastare l’avversario, di lottare sulle “seconde palle”, o anche di “passare una buona settimana” (come ha detto Dzeko) e, chissà quanto, di rovinare il progetto di Champions League a quelli là…

Pedro fissa il risultato sul 2-0, il Derby è giallorosso
Pedro fissa il risultato sul 2-0, il Derby è giallorosso

Ora l’ultima di campionato contro lo Spezia, c’è ancora il 7° posto da difendere per partecipare il prossimo anno alla prima edizione della Uefa Conference League. E poi sarà il tempo dei saluti di questo bravo allenatore portoghese e straordinaria persona che ci lascia con un sorriso: Paulo Fonseca. FORZA ROMA! … Ah, e poi arriva Josè e forse pure Georginio…..

Georginio Wijnaldum nuovo acquisto della Roma di Mourinho?
Georginio Wijnaldum nuovo acquisto della Roma di Mourinho?

Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

0

Palla a Barba… effetto Mourinho per il finale di stagione!

Posted by Barbapress on Maggio 11, 2021 in Calcio |

E quindi, vuoi per l’arrivo di Mourinho che si sta guardando tutto quello che gira intorno al mondo Roma, vuoi per un minimo di onore da tenere alto, la squadra giallorossa riesce a vincere due partite consecutivamente.

Chissà da quanto non accadeva: 3-2 al Manchester United, con 5 minuti di “follia” che potevano quasi riaprire tutto; 5-0 al Crotone con una formazione a fine gara a dir poco “imbarazzante”.

Annuncio a sorpresa: Mourinho è della Roma!
Annuncio a sorpresa: Mourinho è della Roma!

Andatevi a rileggere gli undici che hanno finito l’ultima partita di campionato di domenica. Mourinho dovrà mettere mano un po’ ovunque, alcuni giocatori saranno da mandare in prestito, a giocare per farsi le ossa… e non sto parlando dei giovani volenterosi visti dalla Primavera.

Abbiamo detto 2 vittorie quindi, anche se le vere “2 vittorie” che ci permetterebbero di chiudere il campionato davvero a testa alta sarebbero le prossime due. Mercoledì sera a Milano contro l’Inter neo-scudettata, sabato sera nell’anticipo contro la Lazio del Derby della Capitale. Forza Roma, sempre!

All'Olimpico il Derby alla penultima di campionato
All’Olimpico il Derby alla penultima di campionato
Share

0

Palla a Barba… è arrivata l’ora che qualcuno (Friedkin) parli!

Posted by Barbapress on Maggio 4, 2021 in Calcio |

È arrivata l’ora che qualcuno parli, che Friedkin parli. E così abbiamo scoperto sulla nostra pelle che con il Presidente sempre qui a Roma, che si vede tutte la partite in casa e in trasferta, le cose non è che siano andate molto meglio rispetto a quando il suo predecessore (James Pallotta) se ne stava calmo e tranquillo sempre a Boston, al di là dell’Atlantico negli Stati Uniti.

Addirittura abbiamo visto i nuovi proprietari della società giallorossa, padre e figlio, con la mascherina anti-Covid con il vecchio logo della Roma. Quello che ci piace tanto, aaaah che esaltazione…

Dan e Ryan Friedkin. È ora di parlare...
Dan e Ryan Friedkin. È ora di parlare…

A parte scherzi, ora peró, dopo 9 mesi di Presidenza, tocca dire una parola ai tifosi che hanno il diritto di sapere cosa è successo e cosa succederà. Che futuro ci aspetta? Serve qualcuno che ci spieghi perchè sia stata così deludente questa stagione in cui, alla fine dei conti, non si è costruito niente.

Cristante si dispera in Samp-Roma 2-0 a Marassi
Cristante si dispera in Samp-Roma 2-0 a Marassi

Un altro allenatore fagocitato dall’Ambiente romano, lasciato solo a vaneggiare nei post partita come quello di domenica sera a Genova, e MAI una parola per riprendere pubblicamente i giocatori che anche quest’anno la faranno franca. MAI colpevoli o semplicemente incapaci di giocare ai livelli che tutti speravamo potessero raggiungere.

Serve una parola di Friedkin perchè c’è ancora un ritorno di Europa League contro il Manchester United in cui salvare l’onore, e c’è ancora un derby di campionato contro quelli lá! Forza Roma!

Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2

Palla a Barba… un finale orribile di campionato (anche quest’anno)!

Posted by Barbapress on Aprile 27, 2021 in Attualità |

“Non pensate al Manchester!” avevamo detto no? E invece ci hanno pensato, sia l’allenatore sia i giocatori in campo, per una fine di campionato orribile. Ma d’altronde, mettiamoci amaramente nella testa di tutti, perchè lottare per la causa comune quando sai che tra 1 mese non rivedrai più quell’allenatore sulla panchina?

Contro il Cagliari un’altra partenza senza l’approccio giusto contro una squadra con, indubbiamente, più motivazioni di noi in campionato. Mentre il Sassuolo è dietro di soli 3 punti: l’ottavo posto sarebbe davvero un incubo orribile.

La Roma esce sconfitta a Cagliari: 3-2 per i sardi
La Roma esce sconfitta a Cagliari: 3-2 per i sardi

Tutto quel poco che si è visto è stato fatto in funzione di giovedì. Il ritorno di Smalling dal 1° minuto; la mezz’oretta di Cristante, Mhikitaryan e Karsdorp, i quindici minuti di Veretout. Tutto scritto a tavolino: roba che potevamo farlo pure noi, a costo zero. Eh sì, perché giovedì c’è il Manchester United in Europa League.

Smalling torna in campo. Duello contro Pavoletti
Smalling torna in campo. Duello contro Pavoletti

Giocare così è una follia!” si è sentito da un microfono dallo Stadio Olimpico nella partita di giovedì contro l’Atalanta. È uscita fuori dalla bocca di un giocatore italiano della Roma dopo l’ennesima giocata e gol subito sfiorato da parte dei bergamaschi. Ma, forse, quello che serve giovedì è davvero un po’ di sana FOLLIA CALCISTICA. Forza Roma!!!

Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

1

Palla a Barba… vietato pensare al Manchester in Europa League!

Posted by Barbapress on Aprile 20, 2021 in Calcio |

Vietato pensare al Manchester! Ma dove eravamo rimasti? Ah sì, alla Roma che non sapeva vincere contro le “grandi” della Serie A o comunque con le squadre che erano davanti a lei in campionato. Poi la squadra giallorossa ha iniziato a NON vincere anche con le squadra di mezza classifica o quelle in piena lotta-salvezza.

L’unico che ci mette la faccia è Fonseca, e molto probabilmente sarà proprio l’allenatore portoghese a rimetterci il posto a fine anno. E farà la fine di tutti i suoi predecessori, puntualmente, dopo 16 mesi.

Paulo Fonseca, molto probabile l'addio alla Roma a fine anno
Paulo Fonseca, molto probabile l’addio alla Roma a fine anno

Poi succede peró anche che si va avanti in Europa League fino alla semifinale di fine aprile. Delle gare sempre più difficili rispetto a quella del turno precedente: prima il Braga, poi lo Shaktar e infine l’Ajax della scorsa settimana.

Domenica invece la sconfitta INACCETTABILE col Torino e l’incubo delle prossime 7 partite di campionato che se si dovessero giocare con quei giocatori là sarà difficile portare a casa. VINCERE AIUTA A VINCERE, per diventare grandi serve la mentalità!!

Pedro, un'altra gara sottotono per il giocatore spagnolo
Pedro, un’altra gara sottotono per il giocatore spagnolo

Il tour de force continua, ora giovedì contro l’Atalanta e poi domenica a Cagliari. Ripetiamo, tutti in coro: vietato pensare al Manchester…. forza Roma!

Share

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Copyright © 2009-2021 BARBAPRESS All rights reserved.
This site is using the Desk Mess Mirrored theme, v2.5, from BuyNowShop.com.