0

Contro la crisi, rivoluzione agli Orlando Magic… e forse non e’ finita qua!

Posted by Barbapress on Dicembre 22, 2010 in Basket |

Negli States le chiamano “blockbuster trades”, ovvero operazioni di mercato che a catena coinvolgono una quantità impressionante di giocatori. E’ esattamente ciò che ha fatto Orlando in questo sabato di rivoluzione totale. E se l’arrivo di Agent Zero, al secolo Gilbert Arenas, era nell’aria, non si può dire la stessa cosa per gli innesti boom di Jason Richardson e…proprio lui, l’uomo con la valigia in mano da 2 anni che ritorna a casetta sua, Hedo Turkoglu! Ecco i dettagli…

CON WASHINGTON – Gilbert Arenas, già trattato quest’estate da Otis Smith, porta il suo talento e le sue “cassanate” in Florida mentre un grandissimo protagonista delle ultime stagioni dei Magic, Rashard Lewis, effettua il percorso inverso ed andrà ad aiutare i Wizards ad uscire da quell’anonimato cronico che, John Wall escluso, attanaglia DC. Mossa intelligente quella dei Magic: Gilbert può ritrovare motivazioni in una squadra ipoteticamente da titolo. SweetLew era ormai apparso in evidente calo…

CON PHOENIX – …e se a sostituirlo nello starting five di Van Gundy sarà il neo arrivato Jason Richardson e la sua mano bollente non ci si può lamentare, anzi! Dall’Arizona arriva anche il lungo di buone prospettive Earl Clark e torna a casa Hedo Turkoglu, che da quando ha salutato l’Amway Arena non pare piu lo stesso. Vanno ad abbeverarsi alla fonte di Nash invece Vince Carter, mai convincente nella sua esperienza agli ordini di SVG, un ottimo elemento come Mickael Pietrus (sarà perfetto nel sistema di Alvin Gentry) e poi Marcin Gortat. Ecco, qui pensiamo che la dirigenza dei vicecampioni 2009 abbia fatto una gran cavolata: ora chi sarà il cambio di Dwight Howard? Clark? Non è un centro, e soprattutto non è pronto per un ruolo così importante, visti anche i soventi problemi di falli di Superman.

NON FINISCE QUI – Ora Van Gundy deve gestire un roster sbilanciatissimo, con un settore guardie a dir poco abbondante (Nelson, Arenas, Duhon, J-Will) ed uno striminzito reparto lunghi…L’infaticabile Otis Smith è cosi vicino a chiudere un altra trade, stavolta con gli Charlotte Bobcats, che porterebbe Stephen Jackson ed il verticalissimo Tyrus Thomas a Orlando, sacrificando però (rischioso) Jameer Nelson, JJ Redick e Ryan Anderson…

di Erik Mantovani per Sportmain del 19/12/2010

Share

Tag:, , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2009-2019 BARBAPRESS All rights reserved.
This site is using the Desk Mess Mirrored theme, v2.5, from BuyNowShop.com.